Come tutelare l’investimento con il SuperBonus110% senza rischiare di pagare il doppio di tasca propria per errori di istruttoria

4,97

Tema del corso

Come noto il c.d. Superbonus relativo alle ristrutturazioni e alle altre categorie di bonus fiscali legati ai lavori sugli immobili, grazie alla cessione del credito, sta suscitando notevole interesse da parte dei destinatari, siano essi condomini o “general contractors”.

In questo ambito, il mercato assicurativo si è mosso finora essenzialmente per offrire le classiche coperture assicurative ai diversi attori protagonisti oppure per l’acquisto dei crediti fiscali.

Le Compagnie, tuttavia, non si sono ancora attrezzate per offrire una copertura assicurativa operante nel caso in cui l’Agenzia delle Entrate (o Ente equivalente) intervenga per bloccare la liquidazione degli importi legati ai predetti benefici fiscali. In altri termini: cosa succede se, nel tempo, l’operazione “Superbonus” dovesse essere considerata non conforme da parte dell’Agenzia delle Entrate?

Quanto sopra anche in considerazione del fatto che i documenti da produrre, soprattutto per il bonus 110%, sono molti e un “dettaglio” può sfuggire!

Per questa ragione, Nobis Compagnia di Assicurazioni S.p.A. ha pensato a una protezione specifica con un prodotto dedicato, denominato per l’appunto “Super Bonus Protetto”, che interviene qualora l’Assicurato sia chiamato a restituire quelle somme che, secondo il giudizio dell’Agenzia delle Entrate o Ente equivalente, siano state incassate indebitamente. Ciò anche nel caso in cui detta azione abbia comportato la cessione dei crediti fiscali.

Descrizione

Accesso al mini-corso

Prima di accedere guarda le lezioni gratuite e scopri se è il contenuto che fa per te. Successivamente clicca su “Segui questo corso” e procedi al carrello.

Al termine troverai il tuo mini-corso dentro la nostra area riservata accessibile quando vuoi e dove vuoi.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Come avviare una pratica di SuperBonus, con l'iter più corretto senza perdere tempo, soldi e la casa

Tema del corso

Sai che ogni proprietario immobiliare, sia di casa indipendente che condomino, per poter affrontare il percorso previsto dal DL 34/2020, cosiddetto Super Bonus che (prevede la detrazione fiscale del 110% delle spese sostenute per l'efficientamento energetico oppure per l'adeguamento sismico) DEVE come primo passo, affidarsi ad un tecnico (ingegnere o architetto con competenza specifica nel campo edile/civile)?

E cosa deve fare il tecnico incaricato come attività preliminare?

Lo studio dell'immobile per verificare se possiede i requisiti previsti dal DL (ad esempio: conformità urbanistica, rispetto dei parametri previsti dal DL, predisposizione dell'APE convenzionale).

7+1 difformità urbanistiche del tuo immobile che impediscono di accedere al SuperBonus e COME evitare di buttare tempo e denaro.

Tema del mini-corso

La complessità generata dalla burocrazia non aiuta e spesso ci troviamo a dover affrontare situazione per le quali siamo costretti a dire di no, a non poter procedere. Spesso troviamo cantine e/o soffitte destinate a mini appartamenti, oppure balconi chiusi e quasi sempre nuove disposizioni per gli spazi interni di casa.

Non sempre è possibile allineare le autorizzazioni con lo stato di fatto. Ma forse a casa tua qualcosa si può fare, magari si tratta solo di capire se ne valga la pena o meno e se i benefici ottenuti dal superbonus superino le spese iniziali per una sanatoria e certificazione dell’esistente.

Non spaventiamoci inutilmente, ed affrontiamo con sistematicità i singoli casi e verifichiamo sul campo la reale fattibilità tecnica degli interventi di riqualificazione energetica e miglioramento sismico.

Scopri i contenuti nel mini-corso.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Back to top

Accedi alla piattaforma

Registrati gratis alla piattaforma